Fonderia ottone

produzione

Fonderia ottone

L’azienda di Predore è ormai una delle uniche “vere” fonderie presenti in Italia, che è riuscita a evolvere in una realtà industriale tra le più pregevoli del panorama locale e internazionale.

La capacità di sperimentare e applicare nuove tecniche e materiali le ha consentito di diversificare sempre di più la produzione, sia in termini di materiali sia in termini di forme e campi di applicazione.

Gli stabilimenti sono suddivisi in reparti specializzati, sia in termini strumentali sia in termini “umani”, sulle diverse fasi di lavorazione dell’ottone, che resta, in ogni caso, il metallo “principe” cui conferire le più svariate forme e finiture: si comincia con la costruzione dello stampo e delle attrezzature per lavorarlo nel Reparto di Meccanica, per mezzo di Centri di lavoro, elettro-erosioni e tramite sistemi Cad Cam;

Realizzato lo stampo, si passa alla produzione di serie per mezzo della pressofusione nel Reparto di Fonderia, dove l’ottone viene liquefatto a più di 950 gradi centigradi, e successivamente iniettato nello stampo; i pezzi pressofusi passano poi al Reparto delle Lavorazioni Meccaniche, in cui avvengono tutte le operazioni di tornitura, filettatura, foratura e fresatura, per conferire al pezzo la forma finale con cui verrà assemblato; successivamente i componenti vengono sottoposti a processi di lucidatura e rivestimenti galvanici presso artigiani esterni, per poi ritornare in azienda, essere assemblati e verificati qualitativamente.<(p>

Quanto descritto (ovviamente in modo semplificato)è il processo “standard” con cui a Predore si realizza il “core product” di Foresti & Suardi, ma c’è da aggiungere che il tradizionale procedimento di “nichelatura” e “cromatura” dell’ottone è stato progressivamente affinato, e attualmente è quanto di più vicino ci sia allo stato dell’arte in termini di durabilità e di resistenza alla corrosione, in alcuni caso anche maggiore di quella che caratterizza i prodotti in acciaio inox (erroneamente considerati più idonei).

Foresti & Suardi, in ogni caso, ha esteso le sue competenze alla lavorazione di molti materiali metallici, per garantire la flessibilità di offerta di cui si è già scritto, soprattutto laddove si cerca la predominanza di una proprietà sulle altre: ad esempio l’utilizzo dell’acciaio per pezzi sottoposti a notevoli sollecitazioni meccaniche, o dell’allumino per elementi nei quali lavorabilità e leggerezza sono essenziali.

Come da abitudine, l’approccio di Foresti & Suardi è da un lato audace e “sperimentale”, e dall’altro si fonda su solide basi: il know-how sviluppato in più di 50 anni di attività comprende anche innovativi sistemi di controllo qualità e di test sui pezzi finiti, che ne garantiscono conformità agli standard aziendali e conseguente durata e valenza estetica.

Queste potenzialità, ovviamente, non potevano che riversarsi in un’offerta a ampio spettro, non limitata ai metalli ma estesa a innumerevoli materiali, pelli e tessuti con cui i metalli si combinano, a formare oggetti unici e contemporanei, in grado di soddisfare qualsiasi pulsione estetica e di divenire accessorio, o complemento, di ambienti nautici, civili e industriali.

Foresti & Suardi S.p.A

  • Via Sarnico 32a
    24060 Predore (BG) - Italia
  • Tel. +39.035.938.066 r.a.
    Fax +39.035.938064
    info@forestiesuardi.com
  • Cap. Soc. €.500.000 i.v.
    Nr. REA 291108
    Cod. Fis. e P.Iva N. 02462580164

Seguici